La guida turistica di Kavajë

Situata a circa 30 km da Durazzo, la città di Kavajë è diventata una delle mete più popolari dell’Albania negli ultimi anni.

Fondata nel XVI secolo, la città si erge nei pressi della vecchia via Egnatia che collegava Durazzo con Elbasan. Tra il XVII e il XIX secolo la città assunse importanza in particolare per le sue quattro moschee, distrutte nei combattimenti e nelle guerre del XX secolo. Delle quattro moschee antiche l’unica traccia rimasta è la torre dell’orologio che si erge sulla principale piazza cittadina.

Ecco cosa visitare a Kavajë

La spiaggia di Karpen

Una delle spiagge meno conosciute del Paese delle Aquile, Karpen è la destinazione perfetta per chi ama luoghi di qualità ed appartati. Situata nella città di Kavajë, Karpen offre una spiaggia sabbiosa davvero confortevole e piacevole.

In aggiunta, i locali e i ristoranti della zona sono garanzia di pesce e vino di alta qualità. Tutte caratteristiche che rendono la spiaggia di Karpen la meta ideale per i buongustai e gli amanti della tranquillità.

Spiaggia di Karpen, _Kavajë, Albania
Spiaggia di Karpen, _Kavajë

Il museo etnografico

Il museo è una delle costruzioni più caratteristiche di Kavaja. Situato nel quartiere “Skuraj”, il museo è stato costruito a cavallo tra XVIII e XIX secolo dalla famiglia Arkaxhij e contiene valori autentici del popolo albanese come costumi popolari e oggetti storici, dal periodo illirico fino alla dittatura comunista passando per alto medioevo, rinascimento e indipendenza.

La torre dell’orologio

Costruito nel XIX secolo, la torre dell’orologio si erge sulla piazza del bazar in cima alla collina dominando l’intera città. All’interno della torre è presente una scalinata in legno mentre in alto si trova un orologio che precedentemente funzionava accompagnata dal suono della campana. La torre è nota per i suoi valori architettonici e la decorazione creata da pietre bianche e verdi.

Il castello di Turra

Il castello di Turra è stato costruito in epoca illirica e fungeva da fortezza di protezione per tutta la zona. Tra le varie rovine dell’area, ci sono anche quelle delle torri che all’epoca circondavano il cancello. Durante l’epoca comunista, nei pressi del castello è stato istituita un’unità militare. Il castello di Turra è stato dichiarato monumento culturale nel 1948.

La chiesa di San Paraskevi

Costruita tra il XIV e il XV secolo, la chiesa presenta grandi valori storici e artistici al suo interno (tra cui i dipinti e gli affreschi dei fratelli Zografi e di Kostandin Shpataraku). Inizialmente cattolica, la chiesa di San Paraskevi è stata successivamente convertita in ortodossa. E’ monumento culturale dal 1963.

Il castello di Bashtovë

La fortezza, infatti, non rientra nella città-museo dell’area, non è situata lungo la costa Adriatica e, di conseguenza, è ancora quasi sconosciuta ai turisti stranieri e non, i quali – attratti dalle destinazioni più note – non conoscono la sua esistenza.

Se si aggiunge anche il fatto che le informazioni riguardanti il castello sono minime, risulta che la fortezza di Bashtovë sia a tutti gli effetti uno dei tesori nascosti dell’Albania.

Come arrivare a Kavajë

Per raggiungere e visitare Kavajë da Tirana, bisogna prendere la superstrada direzione Durazzo e successivamente l’uscita Kavajë.

231
Condivisioni

Articoli su Kavajë e dintorni