Guida all’Albania: le montagne e i parchi nazionali

Le montagne in Albania occupano i 2/3 del territorio del paese. Offrono grandi opportunità sia durante la stagione estiva che invernale, per attività turistiche come trekking, escursionismo, arrampicata, canoa tra le valli dei fiumi montuosi, sport aerei, mountain bike, rally con veicoli 4×4, speleologia, pesca sportiva nei torrenti di montagna, ecc.

Uno dei le aree turistiche più importanti sono le Alpi albanesi, che si trovano nel nord del paese. I siti più famosi sono: Theth, Razma, Boga e la valle di Valbona. La vetta più alta delle Alpi è Jezerca, situata a 2.693 metri sopra il livello del mare. Altre aree attraenti sono le zone di Korça, Vithkuqi, Drenva, Dardha e Voskopoja, che oltre al turismo montano offrono turismo culturale, a causa delle presenze abbondanti di chiese e monasteri. Il monte Korab, il più alto dell’Albania (2.751m) rappresenta una sfida per gli appassionati di arrampicata.

Le aree montuose sono molto adatte per le spedizioni organizzate. Simile a quello che si organizza ogni agosto sul monte Tomori, in onore di Abbas Ali (setta Bektashi), le spedizioni sul Monte Sari Salltik a Kruja, o il più grande pellegrinaggio cattolico in onore di Sant’Antonio, sulla collina nella città di Laç. Durante questi viaggi, i visitatori possono godere di magnifici panorami. Queste aree montuose sono piene di rocce calcaree, caratterizzati da diffusi fenomeni carsici. Ci sono anche un gran numero di grotte che sono state scoperte; 35 solo nelle montagne del distretto di Shkodra. La grotta più grande in Albania è quella di Pirogoshi a Skrapar, a un’altitudine di 450 metri sopra mare nel villaggio di Radesh. Anche l’area montuosa ad est di Tirana è ricca di grotte. Le grotte più popolari sono Pëllumbas e Shpella e Mirë nella montagna di Brari. La grotta di Pëllumbas si trova sullo spettacolare canyon di Skorana nel fiume Erzeni.

Pubblicità

Dajti

Il Parco Nazionale Dajti si trova sul monte Dajti, 26 km a est della capitale, Tirana. Il parco Dajti ha una superficie di 3.300 ettari. Esistono diverse categorie di flora, che vanno da arbusti sempreverdi, querce e faggi. Anche il lago di Bovilla fa parte di questo parco.

Qui i visitatori possono fare escursioni, arrampicarsi, ecc. In questo sito si gode una magnifica vista sulla città, motivo per cui l’area è anche chiamata il “balcone naturale di Tirana”. Una caratteristica unica di questo parco è il tragitto fino alla cima della montagna con funivia “Dajti Express”, una corsa che dura solo pochi minuti e ti porta attraverso uno splendido scenario. L’area è attrezzata anche di alberghi dove possono trovare alloggio i turisti

Thethi

Il Parco Nazionale di Thethi si trova nel cuore delle Alpi albanesi, nella zona delle “Montagne Maledette”, con una superficie di 2.630 ettari. Il magnifico paesaggio di questo parco è adornato dal cristallino torrente Thethi dove cresce la trota marmorata. Inoltre qui si possono visitare anche le affascinanti cascate di Grunas. Il parco è noto per la densa vegetazione, prevalentemente faggio.

thethi_1

Lura

Il Parco Nazionale di Lura è situato nella grande foresta chiamata “Corona di Lura”. Una caratteristica speciale del parco Lura sono i 12 laghi glaciali sparsi nella zona.

Il lago più bello è “Il lago dei fiori”. Durante l’estate, la sua superficie aumenta a causa dello scioglimento dei ghiacci. Il parco costituisce l’area più popolata dell’Albania dalla lince dei Balcani, una specie in via di estinzione.

Il parco offre alloggi di tipo “pensione”. Ci sono numerose opportunità per una vasta gamma di attività come alpinismo, trekking, sport in bicicletta, speleologia, pesca sportiva, ecc. Il lago è coperto da ninfee bianche. Il faggio è il tipo più comune di albero nelle foreste di questa zona. Il parco offre opportunità per molte attività all’aperto come trekking, ecoturismo, equitazione, ecc.

I Pini di Divjaka

All’interno del parco nazionale “I Pini di Divjaka ” (Pishat e Divjakës”), si trova la laguna di Karavasta, la più grande laguna dell’Albania e una delle più grandi dell’area Mediterranea. Questa laguna fa parte del parco dal 1995 ed è protetta dalla convenzione RAMSAR per la sua importanza internazionale. Il parco è coperto da una fitta vegetazione.

Zall Gjocaj

Il Parco Nazionale “Zall Gjocaj” è un altro meraviglioso parco, 40 km a nord-est della città di Burrel. È molto bello e ricco di risorse d’acqua. È una zona panoramica, adatta a chi vuole allontanarsi dal rumore preferendo la tranquillità. Per quanto riguarda la fauna, qui si possono trovare l’orso bruno, il lupo, il coniglio selvatico, lo scoiattolo, ecc.

Llogara

Il Parco Nazionale di Llogara si trova 40 km a sud della città di Valona. Questo parco si distingue per la l’intreccio di aria di montagna e quella di mare.

Il parco è ricoperto da densi arbusti di coniferi ed è anche considerato come una buona zona climatica per la salute umana. In questo parco si può vedere anche “il pino bandiera” un albero di pino della forma di bandiera. Ovunque la zona è dominata da pini domestici dell’area costiera.

Il parco offre meravigliose opportunità per l’ecoturismo come l’osservazione degli uccelli, la pesca in laguna, il nuoto, il sole, ecc. Questo è il punto più occidentale d’Europa, dove nidificano i “pellicani ricci” o il pellicano dalmata.

Il parco è anche noto per la sua fauna, dove è possibile trovare 105 diverse specie di uccelli. Il parco è anche un luogo ideale per praticare sport aerei, grazie alla favorevole direzione del vento.

Paracadutismo A Llogara, Valona, Foto Della Cantante Albanese Enca
Paracadutismo a Llogara, Valona, Foto della cantante albanese Enca

“L’Abete di Hotova” (Bredhi i Hotoves)

Il Parco Nazionale DANGELLI “L’Abete di Hotova” si trova nella regione di Frashëri, 35 km a nord-est della città di Përmet. Questo parco ha una superficie di 1.200 ettari.

È caratterizzato da una ricca flora e si distingue per i suoi enormi abeti, in particolare L’Abete di Macedonia (uno dei più grandi parchi dei Balcani, dove si trova questo tipo di boscaglia).

Questo parco offre grandi opportunità per l’ecoturismo con le sue aree residenziali e aree di divertimento. Gli escursionisti e gli amanti della natura possono rilassarsi e vivere un’esperienza indimenticabile.

Il Parco Nazionale “Valbona”

Questo parco è considerato una delle meraviglie naturali dell’Albania. È uno dei più grandi parchi nazionali del paese, con una superficie di 8.000 ettari. Si trova a 30 km dalla città di Bajram Curri.

Con il suo paesaggio meraviglioso tra le cime delle Alpi e il parco e diventato un luogo attraente per turisti e ricercatori. Puoi praticare l’arrampicata sulle pendici della valle, praticare la pesca sportiva (la trota marmorata che si trova nelle acque del fiume), l’equitazione, il trekking ecc.

Il Sentiero Theth Valbona 1

Il Passo di Shtama

Il Parco Nazionale Passo di Shtama si trova a nord-est, a 25 km dalla città di Kruje.

Il parco è noto come centro curativo, in particolare per il trattamento delle malattie respiratorie.

Il parco ha una superficie di 20 km quadrati ed è noto per le sue pinete. In questo parco si trova la famosa fonte d’acqua “Regina Madre”. Da questa fonte sgorgano delle acque di altissima qualità con proprietà curative e terapeutiche.

Tomori

Il Parco Nazionale Tomori è situato nella montagna Tomorri, a sud della storica città di Berat. Il parco ha una superficie di 4.000 ettari.

In questo parco si trova la tomba di Abaz Ali un santo bektashi, (Tyrba e Kulmakut), la presenza del quale stimola il turismo religioso.

Parco Nazionale Karaburun-Sazan

Il Parco Marino Karuburun Sazan si trova lungo la penisola di Karaburun e l’isola di Sazan, a una distanza di 1 miglio marino (1852 m) dalla costa.

È l’unico parco marino nazionale in Albania ed è stato identificato da esperti locali e stranieri, come un’area con grandi valori di patrimonio naturale, dell’archeologia e della storia.

Prespa

Il Parco Nazionale di Prespa è il più grande parco in Albania, con una superficie di 27.750 ettari che comprende i due laghi Prespa.

Il parco attraversa il territorio di tre diversi paesi, Albania, Macedonia e Grecia.

Questo parco è molto ricco di siti con alti valori culturali, architettonici, archeologici e naturali. Qui si trovano le rovine del castello di Traiano e numerose chiese eremite e post bizantine decorate con bellissimi affreschi. Una di queste chiese è Santa Maria, costruita ne quattordicesimo secolo nell’isola di Maligrad.

L’attività che si può organizzare qui è l’arrampicata in montagna che non dista molto parco. Inoltre questa zona è molto adatta per il campeggio.

L’isola vicino al villaggio di Liqenas si chiama Maligrad e si trova nel “Grande Prespa”. La grotta di Tren è un altro sito piacevole e raro da visitare in questo parco con i suoi dipinti di epoca neolitica. Recentemente, in questo lago sono stati scoperti un insediamento neolitico e vari oggetti rinvenuti provano l’esistenza di antiche civiltà.

Il lago di Prespa è l’habitat di molte rare specie di flora e fauna. L’area del Parco nazionale gode dello status RAMSAR oltre allo status speciale dell’UNESCO come “Riserva della Biosfera Transfrontaliera”.

Butrint

Questo parco è considerato una delle meraviglie naturali dell’Albania. È uno dei Butrint

Il Parco Nazionale di Butrint ricopre un’area di 2.500 ettari. Il clima subtropicale di questo parco attira molti turisti sia albanesi che stranieri. La fauna e la flora di questa regione è molto ricca e diversificata.

Merita di essere menzionato il mitilo che viene coltivato nel lago Butrint, famoso per il suo valore nutrizionale.

L’antica città di Butrinto, protetta dall’UNESCO, è la “capitale” di questo parco. Nell’anfiteatro di Butrinto, le attività culturali e artistiche si svolgono a livello nazionale e internazionale.

Shebenik – Jabllanice

Il Parco Nazionale Shebenik – Jabllanice si trova nel distretto di Librazhd. Il Parco è un terreno importante per i grandi mammiferi protetti da Convenzioni internazionali, acquisendo così valore e importanza nella regione dei Balcani. Ci sono habitat limitati, ma molto ricchi.

La bellezza della valle del Rajce tra le pendici di Shebenik e Jablanica, la combinazione di terreni pianeggianti e ripidi, l’esistenza di grandi masse rocciose, i molti corsi d’acqua aumentano i valori eco-turistici della zona.

L’Abete di Drenova

Il Parco Nazionale “l’Abete di Drenova” ha una superficie di 1.380 ettari e si trova sui Monti Morava a Korca. L’altezza geografica di questo parco attira i visitatori sia in inverno che in estate. Una caratteristica di questo parco sono numerose fonti di acqua fredda, che i residenti locali hanno “battezzato” con nomi diversi, come “Fonte della Vecchia “, “La fonte di Polica”, “Fonte di San Giorgio”, ecc. La flora è rappresentata da massicci arbusti di abete, ma anche faggio e pino nero. È inoltre possibile visitare il monumento naturale “la Roccia di Capi”.

Discussione su questo articolo

Login to your account below

Fill the forms bellow to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Aggiungi nuovo playlist