Albania, numero di turisti dimezzato nel primo semestre del 2020

Le conseguenze del tragico terremoto del 26 novembre 2019 e la pandemia COVID-19 hanno dimezzato il numero di turisti in Albania nel primo semestre del 2020.

Koman Albania

Koman, Albania

data-auto-format="rspv" data-full-width>

Secondo un’indagine condotta dall’istituto di statistica nazionale (Instat), sono stati 178.000 i turisti che hanno visitato l’Albania nel primo semestre di quest’anno; una decrescita addirittura del 55,6% rispetto al primo semestre del 2019, quando i turisti erano stati 402.000 (fonte: Euronews Albania)

Il numero di visitatori è diminuito del 10,4% nel periodo tra gennaio e marzo, e del 75,6% nei tre mesi successivi a causa della pandemia mondiale COVID-19. Un trend simile si manifesta anche nel numero di soggiorni in hotel o strutture ospitanti: -9,4% nel primo trimestre del 2020, -76,6% nel secondo.

I dati per regione

La regione settentrionale e quella centrale del Paese delle Aquile sono state le maggiormente colpite da questo trend negativo del turismo.

Nel nord dell’Albania sono stati registrati, da gennaio a giugno 2020, circa 30.000 turisti in calo del 79% rispetto allo stesso periodo di un anno fa quando i visitatori erano stati 94.000. Nella regione centrale del paese, invece, è stata registrata una decrescita del 63%: dai circa 194.000 turisti del primo semestre del 2019, infatti, si è passati ai circa 72.000 del primo semestre di quest’anno.

Situazione migliore per l’area meridionale dell’Albania, che grazie alla stagione estiva ha saputo reagire alla crisi del settore turistico seppur registrando comunque un calo rispetto al 2019. Per il periodo gennaio-giugno 2020, sono stati circa 77.000 i turisti, in decrescita del 32% rispetto al primo semestre del 2019.

La paralisi del turismo ha un enorme impatto sull’economia albanese e questo è il motivo principale per cui si prevede che l’Albania avrà un declino economico più profondo rispetto alle economie vicine per il 2020. Le entrate dell’economia albanese dal turismo lo scorso anno hanno raggiunto quasi 2,1 miliardi di euro, la cifra più alta mai registrata.

Perdita di 400 milioni di euro nel primo trimestre

Nel primo trimestre del 2020 l’economia albanese ha fatto registrare una perdita di circa 400 milioni di euro a causa delle conseguenze della pandemia COVID-19 e del tragico terremoto dello scorso novembre.

Il dato, pubblicato dall’Ufficio Statistico dell’Unione Europea (Eurostat), riferisce che il Prodotto Interno Lordo (PIL) dell’Albania sia sceso a 3 miliardi di euro dai 3,4 miliardi del primo trimestre del 2019, raggiungendo il livello più basso dal primo trimestre del 2018.

Secondo i dati dell’istituto di statistica albanese (Instat), invece, il PIL nazionale ha fatto registrare un calo del 2,52% rispetto allo stesso periodo di un anno fa.

Leggi anche: Albania-Italia: non è consentito viaggiare per turismo

Per non perdere gli articoli di Albania News seguiteci su Google News

data-auto-format="rspv" data-full-width>

Discussione su questo articolo