National Geographic: l’Albania nella lista delle destinazioni da visitare nel 2018

National Geographic 2018 Parco Nazionale Di Butrint, Albania

Parco nazionale di Butrint, Albania. Foto di Elaine Ferritto Calip

data-auto-format="rspv" data-full-width>

Ennesimo riconoscimento per l’Albania dal punto di vista turistico. National Geographic, infatti, ha stilato la sua lista delle destinazioni da visitare nel 2018.

Oltre alla città di Harar in Etiopia, la provincia di di Jujuy in Argentina, la capitale della Georgia Tbilisi, Sydney in Australia, Oaxaca in Messico, Vienna in Austria, Oahu nelle Hawaii, Malmo in Svezia, la Giordania, Dublino in Irlanda, il Madagascar, Santiago in Cile, Cleveland in Ohio e tante altre destinazioni, c’è anche il paese delle aquile.

Perché l’Albania?

Per National Geographic è assolutamente da visitare per le possibilità che offre di meravigliose immersioni in acque relativamente inesplorate:

“Relitti di navi e grotte raramente visitate sono solo alcuni dei tesori incontaminati che attendono i sub in Albania. Decenni di isolamento sotto il dittatore comunista Enver Hoxha hanno limitato lo sviluppo e involontariamente preservato il patrimonio culturale sottomarino, in particolare al largo della costa meridionale” – si legge sul sito, che poi conclude con un aneddoto sul periodo dell’Albania comunista:

“E’ un fatto noto che Enver Hoxha vietò le immersioni subacquee, per evitare ai cittadini albanesi di fuggire”.

Non solo National Geographic

Anche una delle guide turistiche più note al mondo, ovvero Lonely Planet, aveva inserito l’Albania – nello specifico Tirana – nelle dieci destinazioni assolutamente da vedere in Europa nel 2018. La guida descrive Tirana come una metropoli vigorosa situata in un’ottima posizione tra la costa adriatica e le alpi albanesi:

Una giornata tipo potrebbe includere un giro con la funivia dal centro alla ‘vetta’ della città, sul monte Dajt, per una vista panoramica, soffermarsi per gustarsi un’esperienza slow-food in un bistrot locale, e poi un tour notturno dei cocktail nel quartiere alla moda ‘Blloku’, una volta territorio dei capi comunisti corrotti”

Tornando più indietro nel passato, anche altri media stranieri avevano consigliato la capitale albanese. Tra tutte, Vogue , lo scorso anno aveva dedicato un articolo dettagliato su Tirana, descrivendola come ‘una destinazione vivace e accessibile’.

Lonely Planet

National Geographic

Per non perdere gli articoli di Turismo Albania seguiteci su Google News

data-auto-format="rspv" data-full-width>

Discussione su questo articolo

Exit mobile version