Puka, un’esperienza unica tra le meraviglie naturali del nord dell’Albania

Puka sta guadagnando sempre più posizioni nella classifica delle destinazioni preferite dai turisti grazie al suo clima pulito e alle sue meraviglie naturali.

data-auto-format="rspv" data-full-width>

Se siete alla ricerca di luoghi speciali pieni carichi di avventura e adrenalina, la città di Puka è quello che fa per voi. 

Situata nel nord dell’Albania, Puka sta guadagnando sempre più posizioni nella classifica delle destinazioni preferite dai turisti grazie al suo clima pulito e alle sue meraviglie naturali, facilmente raggiungibili attraverso percorsi di 1-2 ore tra il verde che circonda la città.

Ecco i luoghi da visitare (nella lista stilata da IntoAlbania) se avete in programma di visitare Puka e le sue meraviglie naturali:

La vetta del monaco

La vetta del monaco (Maja e Murgës) si trova vicino al villaggio di Buzhalë, a 12 km dalla città di Puka. E’ situata a 680 metri sul livello del mare e a 300 metri sul lago di Koman. Arrivare su questa vetta non è molto difficile e una volta raggiunta la destinazione, si potrà assistere al panorama del lago di Koman da una prospettiva unica.

La cascata di Kryeziu

La cascata di Kryeziu (come la chiamano i locali) si trova nell’omonimo villaggio di Kryezi, a Fushë-Arrës, che fa parte del programma governativo sui 100 villaggi turistici e offre luoghi meravigliosi da contemplare.

Una volta raggiunta la cascata, potrete approfittare dell’occasione e fare un bagno in acque cristalline. Quest’area comprende anche alcune grotte rocciose naturali che sono visitate da numerosi turisti principalmente durante la stagione estiva.

La grotta di Kaurr

Una delle destinazioni preferite delle guide turistiche di Puka è la grotta Kaurr nel lago di Koman. Il motivo è la storia tramandata attraverso i secoli che è strettamente legata alla cultura e alla civiltà di Koman, ma anche alle bellezze naturali del villaggio di Qelez.

La grotta si trova nel villaggio di Lëvrushk, sulla montagna di Kollata, e la leggenda vuole che alcuni monaci avessero scelto questa grotta per vivere in isolamento. Oggi è un monumento naturale con una magnifica vista vicino alle rive del lago di Koman.

La grotta delle ore

E’ situata vicino al villaggio di Shkoza. La strada di arrivo è facilmente percorribile ma per esplorare la grotta sono necessarie attrezzature e dispositivi di protezione come caschi, torce e corde. Per la sua forma e struttura questa grotta è unica e molto interessante da visitare.

Con uno sfondo panoramico caratterizzato dalle acque termali, questa grotta è unica in termini di fascino. Non a caso, la gente del posto la chiama anche “il Fungo d’Oro”.

Il monte Munella

Il monte Munella è il più alto del distretto di Puka con un’altitudine di 1991 metri sul livello del mare. Quest’area è rinomata per la sua vegetazione selvaggia, i magnifici prati, le risorse minerali e sempre più come santuario della fauna selvatica e di alcune specie protette, in particolare la lince dei Balcani.

Per arrivare sulle vette del monte, la strada un po’ impegnativa a causa dei terreni rocciosi e dei sentieri molto ripidi. Tuttavia, la vista dall’alto è sbalorditiva e ne vale la pena.

Il villaggio di Iballë

Iballë si trova a 53 km dalla città di Puka. La storia di questo villaggio è stata raccontata da molti studiosi come Frang Bardhi, Edith Durham e Franc Nopça, che parlano della sua antichità. Si pensa che questa zona sia stata abitata durante il IV e III secolo a.C., dalla tribù dei Pirus che erano conosciuti come abili metalmeccanici e ricchi per l’epoca.

Per non perdere gli articoli di Turismo Albania seguiteci su Google News

data-auto-format="rspv" data-full-width>

Discussione su questo articolo

Exit mobile version