Albania, Saranda si prepara alla stagione turistica

La parola d’ordine della stagione turistica per il 2020 a Saranda saranno i prezzi bassi, a differenza degli anni precedenti.

Golfo di Grama, Dhermi, Albania

data-auto-format="rspv" data-full-width>

La parola d’ordine della stagione turistica a Saranda saranno i prezzi bassi, a differenza degli anni precedenti.

Almeno questa è la promessa del sindaco, Adrian Gurma, che in un’intervista per Report Tv ha dato alcune buone notizie sull’inizio della stagione turistica.

Prima di tutto, la novità più importante è che la linea costiera della città, che parte dal porto marittimo fino all’ex hotel Butrinti, sarà spiaggia gratuita per tutti i cittadini. Tale decisione, come ha spiegato Gurma, è stata il risultato di moltissime denunce da parte dei cittadini.

La linea costiera tradizionale della città sarà spiaggia libera per i cittadini. Dall’esperienza dello scorso anno e dalle lamentele dei cittadini, in particolare dei residenti, la parte che inizia dal porto marittimo all’ex hotel Butrinti compreso il lungomare, non sarà gestita dagli operatori, ma dal Comune con un prezzo minimo e quest’anno tutto sarà del tutto gratuito, senza alcun pagamento “, ha detto Gurma, dicendosi ottimista sull’inizio della stagione turistica.

“Se dipendesse dal nostro desiderio avremmo aperto la stagione nei primi 15 giorni di maggio, ma questa situazione non dipende da noi, però pensiamo che questo giorno non sarà lontano, in quanto siamo anche zona verde riguardo il coronavirus“, ha aggiunto Gurma

Coronavirus ha dettato una serie di cambiamenti sullo sviluppo della stagione turistica, dove Gurma ha chiarito che, a differenza degli anni precedenti, per la prima volta gli operatori opereranno con pacchetti turistici. In termini di prezzi, il sindaco ha affermato di avere consigliato di operare a prezzi bassi, annunciando di aver raggiunto un accordo con gli operatori turistici per operare a prezzi inferiori del 20% rispetto al passato.

Fermandosi alla bozza per la regolamentazione della stagione turistica, Gurma ha affermato che esiste un punto che non è stato ben accolto dagli operatori turistici e che sarà trasmesso al governo. Si tratta dello spazio tra le tende, chiedendo che non tutte le spiagge siano trattati uguali. Per esempio la costa di Dhërmi è molte volte più grande di quella di Ksamil, quindi secondo lui, dovrebbero esserci delle differenze nella regolamentazione.

Per non perdere gli articoli di Turismo Albania seguiteci su Google News

data-auto-format="rspv" data-full-width>

Discussione su questo articolo

Exit mobile version