Tirana, il vocabolario della lingua albanese installato in piazza Scanderbeg

Come parte conclusiva del programma "L'ottobre del libro", il ministero della cultura ha installato un vocabolario della lingua albanese in piazza Scanderbeg.

Vocabolario Albanese Piazza Scanderbeg Tirana
data-auto-format="rspv" data-full-width>

Come parte conclusiva del programma “‘L’ottobre del Libro”, il Ministero della Cultura dell’Albania ha posizionato una libro-installazione in piazza Scanderbeg a Tirana.

Si tratta del vocabolario della lingua albanese, pubblicato dall’accademia delle scienze e dall’istituto di lingua e letteratura, funzionale che permette – attraverso un monitor a cui è collegato – di ricercare il significato di qualunque parola del dizionario.

Già durante la sua installazione, il vocabolario ha attirato l’attenzione dei numerosi piazzanti della piazza. Rappresenta un canale per conoscere ed amare la lingua albanese.” – ha affermato la ministra della cultura Elva Margariti.

Il vocabolario della lingua albanese è il dizionario albanese-albanese più grande mai pubblicato fino ad oggi, strutturato sulla base del vocabolario degli anni’80, revisionato e aggiornato. Contiene circa 35.000 parole, 7000 unità sintattiche e più di 100.000 significati.

La storia del vocabolario della lingua albanese

Nel 1879, in Albania, fu fondata l’associazione della stampa scritta albanese che gettò le basi per la creazione del primo vocabolario di lingua albanese, scritto dal filologo albanese Kostandin Kristoforidh e pubblicato post-mortem nel 1904.

Bisogna sottolineare, tuttavia, che nel lontano 1635 Frang Bardhi aveva già scritto un primo vocabolario anche se non interamente di lingua albanese: lo scrittore, infatti, aveva scritto un dizionario albanese-latino prima dell’inaugurazione della prima scuola albanese francescana nel 1638 a Pllana.

Successivamente, nel 1909, fu pubblicato il vocabolario dell’associazione “Bashkimi”. In seguito, furono pubblicati numerosi dizionari bilingue o riguardanti la grammatica per necessità del sistema d’istruzione albanese, dato che nel 1912 l’Albania aveva proclamato la sua indipendenza.

Nel 1954 fu pubblicato un nuovo vocabolario della lingua albanese, a cui seguì la pubblicazione del vocabolario della lingua attuale albanese (1980) e quello della lingua albanese di oggi (1984). Tra le pubblicazioni, esattamente nel 1961, il professor Aleksander Xhuvani decise di preparare una seconda versione – suddivisa in più volumi – più aggiornata del vocabolario originale di Kostandin Kristoforidh; di quell’opera, fu pubblicata soltanto il primo volume nel 1980.

Per non perdere gli articoli di Albania News seguiteci su Google News

data-auto-format="rspv" data-full-width>

Discussione su questo articolo