Turismo, Instat: fino a giugno 2,1 mln di stranieri in Albania

L'inizio della stagione estiva ha già fatto registrare una crescita in quanto a turisti stranieri in Albania. Numeri che con tutta probabilità continueranno ad aumentare nel mese di luglio e di agosto.

data-auto-format="rspv" data-full-width>

Circa 2.13 milioni di cittadini stranieri – secondo i dati Instat – hanno visitato l’Albania nei primi sei mesi del 2019, facendo registrare una crescita dell’11,3% rispetto al 2018.

Da questo totale, 817.009 cittadini sono stati registrati come turisti veri e propri da tutto il mondo, circa il 40% in più rispetto allo scorso anno. Il mese di giugno è stato quello che ha fatto registrare il maggior numero di cittadini stranieri arrivati in Albania, 630.334 in termini numerici, il 27% in più rispetto al 2018.

Di questi 630.000 circa, il 57% si è recato in Albania a scopo prettamente turistico facendo registrare anche in questo caso una crescita (+44%) rispetto al mese di giugno dello scorso anno.

La stagione estiva è iniziata anche a Saranda

Anche a Saranda, una delle principali mete turistiche albanesi, la stagione estiva ha preso piede. Tuttavia, i turisti che soggiornano per più di un giorno sono ancora pochi dato che la maggior affluenza di questa tipologia di turisti è attesa, come ogni anno, a cavallo tra la fine di luglio e gli inizi di agosto.

I turisti che stanno visitando attualmente Saranda conoscono poco della situazione politica in Albania, anche se i tour operator affermano che purtroppo circa il 30% dei turisti (principalmente dall’Italia) abbia cancellato le loro vacanze previste per luglio e agosto (approfondimento)

Saranda, che ha una capacità di accoglienza di circa 30.000 posti letto, è anche una meta culturale data la vicinanza con la città di Gjirokastër e il parco nazionale di Butrinto. Lo scorso anno, Saranda e il villaggio di Ksamil sono stati visitati in totale da 900.000 turisti provenienti da più di 100 paesi di tutto il mondo, con prevalenza dalla Russia e dalla Polonia.

Per quest’anno, invece, le compagnie turistiche parlano di una maggiore affluenza dalla Svezia e dagli altri paesi del nord Europa, che dovrebbero visitare Saranda entro fine ottobre anche in crociera, visto che già 140 navi hanno inserito la città dell’Albania meridionale nei loro itinerari.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato su Albania News, la voce della diaspora albanese in Italia

Per non perdere gli articoli di Turismo Albania seguiteci su Google News

data-auto-format="rspv" data-full-width>

Discussione su questo articolo

Exit mobile version