In Albania prende vita l’Accademia dei 100 villaggi: l’area rurale come investimento e attrazione turistica

Lunedì scorso è stata istituita “L’Accademia dei 100 villaggi”, la quale è stata descritta dal primo ministro Edi Rama come una rete di collaborazione tra il governo e il mondo universitario con lo scopo di far rinascere l’area rurale dei 100 villaggi prescelti come nuove destinazioni turistiche.

Questa settimana è stata istituita “L’Accademia dei 100 villaggi”, la quale è stata descritta dal primo ministro Edi Rama come una rete di collaborazione tra il governo e il mondo universitario con lo scopo di far rinascere l’area rurale dei 100 villaggi prescelti come nuove destinazioni turistiche.

Nelle sue dichiarazioni, il premier albanese ha sottolineato che lo sviluppo sarà evidente in questi 100 villaggi, anche se oggi sembra impossibile.

“Mostreremo in maniera evidente laddove le opportunità per lo sviluppo di allevamento e agricoltura sono attualmente limitate. L’agriturismo come meccanismo di attrazione verso il villaggio, grazie ai valori storico-culturali e alle storie da mostrare, è uno strumento altamente efficiente, non utilizzato per uscire dalla povertà.

Gli albanesi hanno dimostrato la capacità di adattarsi e di applicare modelli di primo successo in tutto il mondo, ed è questo esattamente l’obiettivo.” – ha affermato Rama, il quale ha successivamente evidenziato che il progetto servirà per far riportare l’attenzione agli emigrati sul loro paese, come fonte di ricavi e per diffondere energia positiva in tutta la nazione.

“Non ci mancano le ricchezze, ci mancano le strade della conoscenza. E questo progetto è appunto è un percorso della conoscenza che viene messo a disposizione della gente comune, in modo che possano ricavare profitto da ciò che la natura offre loro. Questo sarà un programma che permetterà il ritorno delle relazioni tra gli emigrati e i loro villaggi di origine, non in senso nostalgico ma in senso di guadagno, dove l’investimento porterà più ricavi rispetto all’emigrazione.” – ha concluso il primo ministro.

Progetto ‘100 villaggi’: gli undici obiettivi

  1. Miglioramento delle infrastrutture pubbliche
  2. Sviluppo economico attraverso la diversificazione delle attività economiche
  3. Sviluppo di capitale sociale e umano
  4. Mappe dell’Albania da stampare su scala 1:350.000 o 1:200.000
  5. Creazione/ammodernamento delle reti stradali che portano ai 100 villaggi con potenziale turistico
  6. Creazione/ammodernamento dei nomi delle aree abitate (nome dei villaggi, dei quartieri ecc.)
  7. Creazione di 100 mappe dettagliate dei centri abitati dei villaggi con potenziale turistico
  8. Identificazione geografica di resort/attrazioni turistiche nei 100 villaggi e la loro categorizzazione per tipo/importanza
  9. Determinazione della posizione geografica con le coordinate (X,Y) per tutti i villaggi
  10. Creazione di 100 mappe topografiche per i 100 villaggi in formato digitale pdf
  11. A seconda degli standard e della quantità di segnaletica turistica, fare una stima finanziaria per tutti gli interventi necessari
Argomenti
Close