Il Monastero di Ardenica, uno splendido monumento artistico dell’Albania

Il monastero di Ardenica è uno dei monumenti storici e di culto più visitati in tutto il paese: ogni anno infatti, attira più di 10.000 visitatori

Uno dei monumenti storici e di culto più visitati del distretto di Lushnja, ma anche di tutto il paese, è il monastero di Ardenica. Questo importante monumento di culto erge nelle colline che portano lo stesso nome, in un’altezza di circa 200 metri sul livello del mare.

Nella strada Fier-Valona, nei pressi del villaggio di Kolonjë, si presenta il monastero di Ardenica. Come un vecchio monaco, maestoso, rimane seduto sulla cima della bella collina in un contesto naturale di quiete. Cipressi, pini e alberi rigogliosi detengono tra loro questo ‘vecchio’ e rilasciano gocce di rugiada sulle sue pareti deteriorate dal tempo. La sua ombra lo rende una sorta di potente magnete che attira a visitarlo.

Nella parte est della del monastero si trova il villaggio di Kolonjë, in quella sud il villaggio di Ardenica, mentre ad Ovest c’è il villaggio di Libofshë.

Non ci sono testimonianze esatte riguardanti la data di costruzione del monastero e da chi è stato costruito. Si pensa che esso sia stata costruito nel XII secolo, nel luogo dove una volta c’era la cappella di San Triadhe, costruita lì un secolo prima. Questo è stato confermato dal direttore del museo storico di Lushnja, Niko Ferra, che ha accompagnato i giornalisti nel reportage sul monastero.

Nei pressi della costruzione, nella parte occidentale, sono state scoperte rovine di un’antica strada romana che collegava alla Via Egnatia . In questo monastero, l’abate Nektar Terpo, originario di Voskopoja, nel 1731 dipinse una preghiera in stile affresco. La preghiera è stata scritta in quattro lingue: latino, greco, romano e albanese. Quest’ultima forse potrebbe essere la prima forma di albanese scritto.

Questo monastero oggi non è solo un monumento di culto dove continuano a rifugiarsi diversi monaci: all’interno, infatti, c’è la Chiesa di Santa Maria, la cappella di San Triadhe, il mulino per l’olio e le stalle per gli animali.

Monastero Di Ardenica Chiesa Di Santa Maria Cappella Di San Triadhe

Inoltre, è anche un’attrazione turistica per i visitatori curiosi sulla storia e sui monumenti di cultura.

La sua collocazione nel tratto di strada che porta sia a Fier che a Valona lo rende più visitabile, visto che più di 10.000 visitatori vi si recano ogni anno.

La cura e la manutenzione del governo albanese e del distretto di Lushnje per il tratto di strada che porta diritto al monastero, lo hanno reso una destinazione attrattiva per turisti. Il visitatore che sale nella collina del monastero può godersi un paesaggio naturale meraviglioso, che comprende i terreni di Myzeqe, la laguna di Karavasta e il mare Adriatico.

Il paesaggio meraviglioso da quell’altezza mostra anche i pini secolari della città di Divjakë. Ai piedi del monastero non ci sono soltanto splendidi paesaggi naturali, ma anche un centro abitato fin dall’antichità dove oggi sono osservabili le rovine delle mura dell’antica città.

Passare qualche ora nel monastero, ti insegna molte cose: dai pittori famosi di Voskopojë che hanno dipinto le pareti del monastero con opere come ‘il matrimonio di Scanderbeg’, mappe astronomiche, all’interno della chiesa dove tutt’ora ci sono monaci, la quale fa tornare indietro nel tempo nel periodo degli eremiti.

Ma più di qualsiasi altra cosa, oggi il monastero di Ardenica è un luogo rilassante per i turisti che vi trascorrono qualche ora. Nella sua periferia ci sono ristoranti lussuosi che servono con professionalità e paesaggi indimenticabili che si combinano in maniera ottimale con la cucina tradizionale del luogo.

Argomenti
Close